"Non è stato Harren il Nero" Arya avrebbe voluto urlare, ma non lo fece. "Sono stata io!" Le era bastato un sussurro per uccidere Chiswyck, e presto ne avrebbe uccisi altri due. "Sono io lo spettro di Harrenhal." E quella notte, ebbe un nome in meno da odiare.
George R.R. Martin, Il regno dei lupi
Bran si sentì sollevato … ma anche deluso. Fino a quando la magia fosse esistita, qualsiasi cosa avrebbe potuto diventare realtà. Spettri che camminano, alberi che parlano … e ragazzi storpi che diventano cavalieri.
“Ma non esiste” disse Bran ad alta voce nelle tenebre della sua stanza. “Non c’è nessuna magia, e le storie rimangono soltanto storie”. E lui non avrebbe più camminato, non avrebbe mai volato e non sarebbe mai diventato un cavaliere.
George R.R. Martin, Il regno dei lupi

Foto presa dal web.

Milù mi sta odiando tantissimo.

Foto presa dal web.

Errori, errori ovunque!
(George R.R. Martin - Il regno dei lupi)

Into the wild.

Linguacce!

13.08.2014

Meno male che piove altrimenti avrei dovuto trovare un motivo per uscire di casa e non avevo proprio voglia di farlo.